Storia2018-08-02T12:10:00+00:00

La nostra Storia

Giuseppe Cremonini nasce a Savignano Sul Panaro (MO) il 09 Febbraio 1942, da padre piccolo commerciante di bestiame e da madre casalinga.
Tutta la sua storia nasce agli inizi degli anni 60, quando appena ventenne Giuseppe faceva il responsabile di una macelleria a Castelfranco Emilia.
A quel tempo lo sviluppo economico del dopoguerra trascinava il settore alimentare e in particolare la domanda di carne richiedeva un’offerta sempre più qualificata, insieme al fratello Luigi e al socio Luciano Brandoli fonda così la Società IN.AL.CA. (industria alimentare carni), che diverrà leader europeo nel settore delle carni bovine.
A quei tempi tutti svolgevano le mansioni più disparate: macellazione, disossatura, attività di carico e scarico, autista etc… Certe notti non si dormiva neppure per garantire le consegne del giorno dopo.
Successivamente, quando la società si ingrandì, vennero attribuiti a ciascuno compiti ben precisi, anche se le decisioni importanti erano sempre prese in comune.
A metà degli anni 70, mentre l’attività nel settore delle carni era in forte espansione, si attuò l’ingresso di IN.AL.CA. in altri settori al di fuori del core business, ma sinergici ed integrati tra loro: Catering, ristorazione, acque minerali, salumi, spezie, olii alimentari.
Fu così che nei primi anni ’90 il gruppo IN.AL.CA., poi successivamente chiamato CREMONINI, raggiunse un giro di affari di circa 1.300 milioni di Euro, con una gestione che, viste le dimensioni del gruppo, diventò sempre più impegnativa.
Con il tempo le visioni strategiche del business dei due fratelli andarono a divergere, nell’interesse comune scelsero così di dividere le proprie attività.
Giuseppe, oltre a proprietà immobiliari, rilevò dal Gruppo la Società Olitalia, leader nel confezionamento di olio d’oliva e di semi, ed acquistò, dopo avere analizzato varie opportunità nel settore alimentare, un quota importante della Società Italpizza, produttrice di pizze surgelate di alta qualità, poi venduta nel 2008.
Nel 2007, nasce l’ultimo gioiello della carriera imprenditoriale di Giuseppe, l’Acetaia a lui intitolata.
Nel 2008, Giuseppe Cremonini viene purtroppo a mancare all’affetto dei sui cari, i figli Angelo, Camillo ed Elisabetta ereditano il testimone lasciato dal padre, supportati da mamma Luisa.

Questo sito utilizza i cookie tecnici per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Visualizza la nostra Privacy Policy Ok